Girando a destra dopo aver percorso il Salisą, ora via Beccaruzzi, entriamo in via G.B. Cima l'antica strada degli artigiani che «cimavano» i panni di lana.
In via Cima troviamo la casa di Giovanni Battista Cima da Conegliano, il pił illustre personaggio della nostra cittą.
Egli fu un grande pittore nel periodo del massimo splendore della Serenissima. Nel 1492 andņ a Venezia, dove dipinse numerose pale di grande valore.

Nella Casa Museo di G.B. Cima, oltre alle riproduzioni dei suoi quadri, ci sono interessanti reperti archeologici, che testimoniano la presenza di un insediamento preistorico sulla sponda destra del fiume Monticano.