Il nostro itinerario inizia dalla Fontana dei Cavai, uno dei monumenti pił ammirati di Conegliano.
Essa rappresenta il dio Nettuno seduto su una conchiglia trainata da due cavalli con la coda da sirena.
Risalita via Marconi, arriviamo a Porta Dante, la porta ad ovest del centro storico.
Essa immette in via XX settembre, che anticamente era chiamata Contrada Granda.

Salisą nel dialetto coneglianese significa strada acciottolata in salita.
Attualmente nei pressi di questa via c'č un ristorante denominato "Al Salisą".